ENERGIA. Marche, on line sette guide per bollette meno care

Dall’isolamento termico degli edifici, all’installazione di pannelli fotovoltaici e termici, alla realizzazione di micro-centrali idroelettriche ed eoliche. Sono alcuni dei punti contenuti nelle guide on line ideate dalla Regione Marche, nell’ambito della campagna di comunicazione "Energicamente". Obiettivi dei manuali ottimizzare il risparmio dei consumi e ridurre l’emissioni di gas inquinanti. Il tutto con evidenti vantaggi per il portafoglio e per l’ambiente. Sono sette le pubblicazioni disponibili sul web: tre riguardano il tema del risparmio energetico nell’edilizia, nel turismo e negli altri settori produttivi; tre sono incentrate sulle fonti rinnovabili (solare, biomasse, eolico e idroelettrico) ed uno tratta la cogenerazione (produzione contemporanea di elettricità e calore), la trigenerazione (produzione di elettricità, caldo e freddo) ed il teleriscaldamento, ossia il trasporto di acqua calda a lunga distanza.

Tra i consigli contenuti nelle pubblicazioni, gli interessati potranno trovare indicazioni su come consumare meno energia ma anche su come autoprodurre calore ed elettricità. "Con i manuali operativi – ha commentato l’assessore regionale all’ambiente Marco Amagliani – continua l’impegno della Regione nel diffondere i contenuti del PEAR e nel suggerire le migliori azioni praticabili da ognuno di noi. Oggi gli scienziati a livello internazionale sono concordi nell’imputare la causa dei cambiamenti climatici alle attivita` dell’uomo. Per contenere i cambiamenti già in atto è quindi necessario adoperarsi per ridurre le emissioni. Con il Piano Energetico Ambientale Regionale le Marche suggeriscono di percorrere tre strade: il risparmio energetico, un maggior impiego delle fonti rinnovabili e la produzione di energia distribuita sul territorio. Alle strategie devono però seguire le azioni. Ogni soggetto, dall’impresa alla pubblica amministrazione fino ai privati cittadini, e` chiamato, ognuno nel proprio ambito, a fare la sua parte". "Non solo si protegge l’ambiente – ha sottolineato Amagliani – ma questo tipo di interventi fanno bene anche al portafogli. Con il petrolio a 100 dollari al barile, i costi di riqualificazione energetica degli edifici si ripagano in pochi anni".

Comments are closed.