ENERGIA. Milano, utenti soddisfatti ma guardano con interesse la liberalizzazione

Milanesi e lombardi risultano essere tra gli utenti più soddisfatti d’Italia dei servizi come energia elettrica e gas, per accesso e modernità della dotazione, meglio che nel resto del Paese (92,1% contro 89,2%) e più vicini agli standard europei. E’ quanto emerge dal primo Rapporto sulla Domanda di Energia Elettrica promosso dalla Camera di commercio di Milano assieme a Indis e con il supporto scientifico del centro ricerche REF di Milano, da una stima della Camera di commercio di Milano, da una elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati Commissione europea pubblicati a luglio 2007 (25 Paesi europei a confronto) e Istat 2005.

Ma ora hanno gli utenti privati residenti in Lombardiae non solo hanno una possibilità in più: da luglio possono cambiare gestore, come potevano peraltro fare già da tempo le imprese lombarde.

Elettricità. Il 92,1% delle famiglie lombarde è soddisfattadel servizio nel complesso contro l’89,2% delle italiane. Apprezzamento più alto della media italiana anche per la continuità nel servizio (95,2% contro la media italiana del 92,4%), la stabilità nella tensione (91,1% contro 86,8%), la frequenza della lettura del contatore (82,3% contro 72,7%), la comprensibilità della bolletta (80,4% contro il 71,5%) e le informazioni sul servizio (78,4% contro 68,5%). Ma nel confronto tra 25 Paesi europei, il 19% degli italiani è meno contento dell’accesso alla rete. Per quel che riguarda i costi in bolletta (l’Italia in 16ma posizione su 25 Paesi esaminati), il 66% degli utenti interpellati dichiara di ritenere i costi accessibili anche se un italiano su cinque considera eccessivo il costo della bolletta.

Gas. Anche per il gas la Lombardia fa meglio dell’Italia: nella regione infatti la bombola è quasi scomparsa. Oltre nove famiglie lombarde su 10 risultano allacciate alla rete contro una media italiana del 72,9%. Il resto delle famiglie è distribuito tra chi acquista il gas in bombola (5,5% in Lombardia contro 19,8% nel resto del Paese) e chi ha installato un bombolone esterno con rifornimento periodico (1,7% in Lombardia contro 5,2% in Italia). Il 93,9% delle famiglie lombarde inoltre si dichiara soddisfatto del servizio nel complesso (93,4% gli italiani), e il 95,7% apprezza la stabilità della pressione. La soddisfazione scende per la comprensibilità della bolletta (81,4%, contro il dato italiano del 74,5%) e per le informazione sul servizio (79,6%, più che in Italia, 72,9%). Alto anche l’apprezzamento per la sicurezza, sia della rete esterna (93,3%) sia dell’impianto domestico (97,2%). Nel confronto tra 25 Paesi europei, il 16% degli italiani ha difficoltà di accesso alla rete e il 5% nessuna possibilità di accedervi. Per i costi il 65% degli italiani (sempre in 16ma posizione su 25 Paesi), li ritiene accessibili ma uno su tre li giudica eccessivi o addirittura pesanti.

 

 

Comments are closed.