ENERGIA. Nel 2009 bollette più leggere

Secondo l’Autorità per l’energia elettrica ed il gas, dal 1° gennaio, le bollette di energia elettrica e gas naturale diminuiranno rispettivamente del 5,1% e dell’1% con un risparmio complessivo di 36 euro su base annua. Infatti, la spesa su base annua della famiglia tipo diminuirà di circa 25 euro per l’energia elettrica e di 11 euro per il gas naturale. In forte calo anche il Gpl (gas di petrolio liquefatto) , distribuito in rete: -14,2%, con una minore spesa di 115 euro su base annua, sempre per una famiglia tipo.

"Le forti riduzioni delle bollette di gas e luce annunciate dall’Autorità per l’energia, addirittura superiori alle previsioni comunicate alcune settimane fa, rappresentano un sollievo per i bilanci delle famiglie". Lo ha dichiarato il Ministro dello Sviluppo economico Claudio Scajola. "Il calo delle tariffe energetiche, che proseguirà anche in primavera, dei carburanti, calati di oltre il 30% rispetto ai picchi dell’estate, e dei tassi d’interesse sui mutui immobiliari, rappresenta l’altra faccia della crisi economica. Nel 2009 – ha proseguito il Ministro – grazie a queste riduzioni di tariffe, prezzi e mutui, aumenterà il potere d’acquisto dei cittadini, che dunque non dovranno modificare i propri stili di vita e di consumo. Ciò conferma che il Governo ha fatto bene a concentrare le risorse pubbliche sul sostegno alle famiglie più disagiate e, attraverso l’estensione degli ammortizzatori sociali, sui lavoratori che rischiano di perdere il posto".

Comments are closed.