ENERGIA. Nomisma: a gennaio bollette gas in aumento. Federconsumatori: ingiusto e sbagliato

L’inizio di gennaio potrebbe portare un aumento delle bollette del gas pari al 2,8%, un rincaro di circa 26 euro su base annua per una famiglia con consumi medi pari a 1400 metri cubi. Le stime sono di Nomisma Energia, riguardano il trimestre gennaio-marzo 2010 e dipendono dall’andamento del greggio che a ottobre è tornato a 80 dollari a barile. Si attende ora l’aggiornamento trimestrale di fine mese dell’Autorità per l’energia.

"L’aumento delle tariffe del gas che dovrebbe partire dal primo gennaio prossimo, pone ancora una volta all’ordine del giorno la questione, sollevata più volte, dell’equiparazione dell’IVA al 10% così come è per la luce e per chi utilizza lo stesso gas per uso cucina". E quanto si legge in una nota di Federconsumatori secondo cui è "completamente sbagliato oltre che ingiusto che chi si scalda con il gas per quattro mesi debba pagare tutto l’anno l’intero consumo con il 20% di IVA".

Secondo Federconsumatori "fare questa riduzione che comporterebbe risparmi per circa 90 euro annui, oltre che giusta ed equa porterebbe il carico fiscale del gas quantomeno a quello che si paga per lo stesso combustibile a livello europeo".

Comments are closed.