ENERGIA. Nucleare, regione Marche impugna legge 99/2009

"Siamo molto soddisfatti che la Regione Marche, insieme ad altre Regioni, abbia accolto l’appello di Legambiente, Greenpeace e WWF di ricorrere alla Corte Costituzionale per impugnare la legge 99/2009 che esclude le Regioni e gli enti locali dalla decisione sulla localizzazione degli impianti nucleari lasciando loro solo le competenze per la costruzione e l’esercizio delle centrali". Commenta così Luigino Quarchioni, presidente di Legambiente Marche, la scelta del governo regionale spiegando: "Bene ha fatto la Regione a rigettare l’idea del nucleare perchè è ancora rischioso e costoso. Siamo convinti inoltre che la Regione abbia fatto molto bene a ribadire un secco no alla possibilità di realizzare altre centrali Api, in seguito alla firma della Valutazione di impatto ambientale da parte del Ministero, riconfermando le linee strategiche del Piano Energetico Ambientale Regionale".

Comments are closed.