ENERGIA. Oggi “M’illumino di meno”

"Silenzio energetico" e tricolore per promuovere il risparmio dell’energia. "Uniti nell’energia pulita", torna oggi infatti la campagna "M’illumino di meno", organizzata da Caterpillar di RaiRadio 2. La Giornata del risparmio energetico si svolge in edizione speciale per i 150 anni dell’Unità d’Italia: Caterpillar invita comuni, associazioni, scuole, aziende e case di tutt’Italia a creare quel "silenzio energetico" con uno spegnimento simbolico che ha coinvolto le piazze di tutt’Europa negli anni scorsi, e a fare spazio, dove possibile, a un’accensione virtuosa, a base di fonti rinnovabili. Allo stesso tempo, l’invito è quello di accendere il modo originale luci pulite e tricolori, attraverso turbine, lanterne, Led o biciclette, che alimentino tricolori luminosi su tutto il territorio nazionale.

"Allo stadio attuale della ricerca tecnologica – informano i promotori sul sito di Caterpillar – è già possibile produrre energia con il sole, il vento, il mare, il calore della terreno o con le biomasse. Facendo appello all’inesauribile ingegno italico invitiamo tutti, dagli studenti ai precari, dalle aziende in crisi alle amministrazioni comunali, a misurarsi con la green economy adottando un sistema pulito per spegnere lo spreco e accendere una scenografia tricolore". La trasmissione radiofonica racconterà le buone pratiche di produzione e consumo di energia. Nella puntata speciale in onda dalle 17 alle 19.30, durante la diretta radio, 150 sindaci s’impegneranno ad amministrare le proprie città con oculatezza nel segno della sostenibilità ambientale. "L’idea è quella di sottoscrivere una sorta di "giuramento" per ridurre i consumi e sostenere con ogni mezzo le energie alternative".

All’iniziativa è giunta l’adesione della Presidenza della Repubblica. Come informa una nota del Quirinale, infatti, "anche quest’anno la Presidenza della Repubblica aderisce all’iniziativa "M’illumino di meno. Uniti nell’energia pulita", promossa dalla trasmissione "Caterpillar" di Radiodue Rai, in occasione della Giornata del risparmio energetico". Oggi dalle 18.00 alle 18.15 rimarrà spenta l’illuminazione della facciata esterna del Palazzo del Quirinale. "Quest’anno, inoltre, per celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia nel nome della sostenibilità ambientale, verrà acceso un impianto a basso consumo che illuminerà il Tricolore della bandiera italiana posto sul balcone della facciata del Quirinale".

Sono numerosissime le adesioni all’iniziativa, che promuove la razionalizzazione dei consumi tramite lo spegnimento simbolico di tutte le luci. Si segnala ad esempio Federcasse, l’Associazione delle 400 Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali italiane: "Ovunque sono molteplici le iniziative adottate da parte delle singole BCC e Casse Rurali e – di queste – alcune decisamente originali. In particolare, le banche distribuiscono brochure o decaloghi sull’utilizzo di fonti rinnovabili e sulle convenzioni in essere per la loro massima diffusione; sollecitano i clienti ad mettere in atto a loro volta comportamenti virtuosi attraverso comunicazioni mirate nelle rispettive agenzie; predispongono e consegnano gadget come lampade a led, lampadine a basso consumo o – dato che questa edizione di "M’illumino di meno" intende celebrare anche il 150° anniversario dell’Unità d’Italia – candele a tema tricolore, un mezzo simpatico per sollecitare attenzione al risparmio energetico".

Aderisce per il sesto anno consecutivo la Coop, che in oltre 1400 punti vendita accende oggi solo le sue luci "buone", cioè ottenute con l’utilizzo di energie rinnovabili, quelle naturali o basate su tecnologie che consentono di ridurre i consumi. E nello spirito dell’Unità d’Italia, a Milano il supermercato Coop di via Arona sarà simbolicamente vestito di tricolore grazie a un’illuminazione a led sulle facciate.

Negli agriturismi si festeggerà a lume di candela e con menù tricolore: è quanto promette Terranostra, l’associazione agrituristica della Coldiretti. Qualche esempio? A Vicenza menù tricolori, nelle Marche a Fermo cena a lume di candela e con luci a led; nel Lazio, in provincia di Frosinone, un’azienda che nel 2010 ha installato 22 Kw di fotovoltaico (di cui 3 Kw a concentrazione con inseguitore), uso di biomassa e solare termico, spegnerà le luci esterne e nel locale saranno accese lampade a led e candele. In Piemonte ad Alessandria si cenerà spegnendo le luci, come pure in Sardegna dove ci saranno cene tipiche a lume di candela e uno sconto del 20%.

Aderisce l’Agenzia delle Entrate: "Dal momento che l’80% (ca. 55 milioni di kwh) dell’energia utilizzata dall’intera Amministrazione proviene da fonti rinnovabili, con un risparmio di una quantità di CO2 annua, tale che per il suo assorbimento occorrerebbero ben 4.200 ettari di bosco, l’Agenzia illuminerà per l’occasione la bandiera tricolore presente all’ingresso della sede di via Cristoforo Colombo".

L’Acea aderisce alla campagna sul risparmio energetico e annuncia molteplici iniziative: a Napoli, tutti i cittadini verranno invitati a ridurre il consumo energetico e, alle 18.00, le luci del Maschio Angioino verranno spente; a Venezia, a spegnersi saranno le luci di Piazza San Marco mentre le colonne della biblioteca Marciana assumeranno la colorazione bianca rossa e verde; Agrigento spegnerà l’illuminazione dell’area archeologica della Valle dei Templi mentre il Tempio della Concordia risplenderà con le colorazioni della bandiera nazionale; a Perugia, sarà spenta l’illuminazione della Fontana Maggiore; a Bologna, piazza Maggiore spegne le luci per mezz’ora, per lasciare spazio alla scia di luce prodotta da 150 ciclisti vestiti con i colori della bandiera e armati di luci rosse, bianche e verdi che sfileranno in centri concentrici. A Roma, l’azienda vestirà di luce tricolore la facciata monumentale dell’ex Acquario Romano all’Esquilino attraverso l’utilizzo di 8 proiettori Led da 70 watt di potenza e di 93 barre Led da 35 watt.

Partecipa il Comune di Roma: il Campidoglio invita tutti, dipendenti capitolini e cittadini, a spegnere le luci e i dispositivi non indispensabili a partire dalle ore 18. Anche l’assessorato all’Ambiente e tutte le sedi del Dipartimento Ambiente resteranno spente a partire dalla stessa ora per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’uso intelligente dell’energia e sulla necessità di ridurre i consumi energetici per limitare le emissioni che alterano il clima.

"L’Adoc aderisce alla Giornata europea del risparmio energetico, partecipando all’iniziativa "M’illumino di meno" – ha detto Carlo Pileri, presidente dell’associazione – chiudendo tutte le sedi territoriali alle 17 per risparmiare la luce. "M’illumino di meno" è una campagna intelligente e responsabile, che focalizza l’attenzione su uno dei più grandi problemi della società odierna, il consumo e il risparmio energetico".

Comments are closed.