ENERGIA. Oggi la Giornata del vento. Obiettivo Italia: 16 mila MW nel 2020

Il referendum s’è portato "via col vento" il nucleare. E al vento è dedicata la giornata mondiale di oggi, il Global Wind Day, con eventi in tutto il mondo che mirano a promuovere l’energia eolica e le possibilità che questa offre per "cambiare il nostro mondo". La giornata è promossa dall’Ewea, l’associazione europea dell’energia eolica e dal Gwec, il Global Wind Energy Council. In Italia, Legambiente prende parte all’iniziativa insieme all’Anev (Associazione nazionale energia del vento), organizzando eventi in tutta la Penisola per promuovere una fonte "pulita, rinnovabile e inesauribile".

Rileva Legambiente che "gli oltre 6 mila MW di eolico installati in Italia e diffusi in oltre 340 Comuni convincono di più delle politiche poco lungimiranti del governo. Grazie a questi impianti, infatti, si producono ogni anno nel nostro Paese oltre 10,8 miliardi di kWh di energia elettrica, in grado di coprire il fabbisogno di oltre 4,3 milioni di famiglie e di risparmiare in atmosfera oltre 6,4 milioni di tonnellate di CO2".

In prospettiva c’è la sfida di far sì che nel 2020 ci siano 16 mila MW prodotti con l’eolico. Secondo Edoardo Zanchini, responsabili energia dell’associazione, "se l’obiettivo al 2020 sarà rispettato il solo ‘settore del vento’ sarà in grado di soddisfare il fabbisogno di oltre 11 milioni di famiglie". L’esperto spiega che "l’eolico e le rinnovabili rappresentano proprio quel modello nuovo e concreto in grado di far raggiungere importanti risultati rispetto ai fabbisogni energetici. Sono 220 i Comuni dove già oggi si sono raggiunti obiettivi importanti, ovvero dove si produce più energia di quella necessaria alle famiglie residenti grazie alla cosiddetta generazione distribuita, mix di fonti su piccola scala, in grado di coprire i fabbisogni energetici elettrici e termici".

Comments are closed.