ENERGIA. Ortis (AEEG): “Il nostro impegno per i Consumatori”

ROMA. Help Consumatori ha intervistato il presidente dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas Alessandro Ortis, che sottolinea come le missioni dell’AEEG siano "la promozione della concorrenza e la tutela dei consumatori", spiega il nuovo sistema di prezzi biorari in vigore dal 1° luglio 2010 e illustra le novità previste per il nuovo anno.

Può tracciare un bilancio di fine anno dell’attività svolta dall’Autorità: quali sono le azioni principali che hanno caratterizzato l’azione AEEG nel 2009?

Le missioni principali dell’Autorità sono la promozione della concorrenza e la tutela dei consumatori. Da un lato, quindi, durante il 2009, oltre all’attività di regolazione e di monitoraggio del funzionamento dei mercati, l’Autorità ha confermato ulteriormente il proprio impegno a favore dei consumatori, rafforzando i meccanismi virtuosi del processo di liberalizzazione, con benefici in termini di prezzi e qualità per famiglie e imprese. Inoltre per garantire un sempre maggiore coinvolgimento del consumatore nel "mondo energetico", l’Autorità ha intensificato la collaborazione con le Associazioni dei consumatori, attraverso accordi e protocolli di intesa, e ha promosso costantemente iniziative volte alla semplificazione delle bollette e dei documenti di fatturazione. Per i consumatori in difficoltà, infine, sono stati resi operativi il bonus elettrico e il bonus gas, dalle riduzioni sulle bollette per le famiglie numerose e a basso reddito.
Dall’ altro lato, poi, l’attività si è concentrata sulla promozione e lo sviluppo delle infrastrutture, sulle regole per migliorarne l’ adeguatezza, l’efficienza e la sicurezza, la qualità dei servizi e sull’incremento dei controlli e verifiche ispettive nei confronti degli operatori.

Dal primo luglio entra in vigore la tariffa bioraria: ci saranno vantaggi per i consumatori? E come dovranno orientarsi nel conteggio dei consumi?

Il nuovo sistema di prezzi biorari entrerà in vigore dal 1° luglio 2010 e sarà progressivamente applicato a tutti i consumatori che intendano continuare ad utilizzare i prezzi di riferimento fissati dall’Autorità per l’energia e che siano stati dotati da almeno sei mesi di nuovi contatori elettronici collegati a rete. I nuovi prezzi saranno più bassi dalle 19 alle 8 dei giorni feriali e per tutti i sabati, le domeniche e gli altri festivi (fasce "F2 e F3"), mentre saranno più alti dalle 8 alle 19 dei giorni feriali ( "F1"). Per poter trarre vantaggio da questo nuovo sistema sarà necessario concentrare più di due terzi dei consumi elettrici negli orari a minor prezzo; quest’ ultimi orari rappresentano per altro un numero di ore che, in un anno, sono il triplo di quelle più costose.
Per assicurare ai consumatori la migliore informazione possibile, nelle tre bollette che precederanno l’applicazione dei nuovi prezzi biorari, si potranno trovare le informazioni sui propri consumi già divisi secondo le due diverse fasce orarie: queste informazioni permetteranno al singolo cliente finale di comprendere come i nuovi prezzi biorari potranno influenzare la propria spesa per l’energia elettrica e dunque come ripartire al meglio i propri consumi.

Quali sono i programmi cui si ispirerà l’azione futura dell’Autorità?

Nel proprio impegno per rendere la scelta dei consumatori sempre più libera, consapevole e conveniente, l’Autorità continuerà nello sforzo di eliminare alcune barriere e frizioni: per esempio, per assicurare ai consumatori un adeguato livello di informazioni e di partecipazione, l’Autorità predisporrà strumenti come il "Trova Offerte" anche per il gas, (la versione "elettrica" è già presente sul sito per aiutare il cliente finale nel confronto dei prezzi delle diverse forniture), o l’Atlante dei diritti per il Consumatore di energia, grazie al quale il cliente finale potrà orientarsi tra le numerose disposizioni di settore individuando le risposte alle proprie domande e prendendo consapevolezza dei propri diritti.
Nel corso del 2010, infine, sono previste alcune novità e ulteriori strumenti a disposizione dei clienti finali quali, ad esempio, lo Sportello del consumatore con un call center dedicato, disponibile al numero verde 80016665 e una task force di esperti, in grado di rispondere sulle problematiche relative ai servizi, ricevere e gestire i reclami ed informare i consumatori sulle novità del mercato dell’energia elettrica e del gas.

 

a cura di Sabrina Bergamini

Comments are closed.