ENERGIA. Piemonte, Regione investe sull’innovazione

La Regione Piemonte investe sull’innovazione energetica. Partirà a fine anno, infatti, il finanziamento per oltre 1 miliardo di euro del Programma Operativo Regionale Cofinanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale F.E.S.R. 2007-2013. A beneficiarne (entro il 2013) saranno le piccole e medie imprese piemontesi (con estensione alle grandi solo in casi determinati) che operano nel campo delle tecnologie e dei servizi innovativi in tema di efficienza energetica e uso delle fonti rinnovabili.

Quattro gli assi operativi su cui si articolerà l’azione quinquennale: innovazione e transizione produttiva, sostenibilità ed efficienza energetica, riqualificazione territoriale e assistenza tecnica.
Tra gli obiettivi del programma, presentato questa mattina a Torino nell’ambito del seminario di Confindustria "Innovazione e investimenti in campo energetico" come "principale strumento finanziario di programmazione per lo sviluppo e la transizione energetica e produttiva regionale", vi sono l’introduzione di tecnologie pulite nel sistema di produzione, una politica energetica fondata sulla sostenibilità ambientale, la diversificazione delle fonti energetiche delle imprese, degli interventi di contenimento e razionalizzazione dei consumi energetici delle imprese, il sostegno ad investimenti in strutture che producono energia derivante da fonti rinnovabili.

Ad avere un forte ruolo nel programma saranno per la Regione le iniziative pubbliche, chiamate a fare da "volano" del mercato energetico: a questo fine è già allo studio un’azione pluriennale di riqualificazione dell’edilizia sanitaria, degli edifici scolastici e degli uffici pubblici. La strategia della Regione incontra gli auspici della Federazione Italiana per l’uso Razionale dell’Energia che, nel corso del seminario, attraverso il presidente Cesare Boffa, ha manifestato il desiderio di progetti a carattere innovativo con linee specifiche di finanziamento.

Comments are closed.