ENERGIA. Prestigiacomo in favore ripristino eco-incentivi. Legambiente: “Segnale positivo”

Il ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo si è dichiarata in favore del ripristino della norma che prevede detrazioni fiscali per gli interventi di efficienza energetica. Nel corso della trasmissione radiofonica "Faccia a faccia"di RadioTre, il ministro ha infatti detto che la misura che prevede detrazioni fiscali del 55%, cancellata nel decreto anti-crisi, è "una misura giusta che va assolutamente ripristinata", che è in discussione in Parlamento e potrebbe essere ripristinata in una settimana. Sulla dichiarazione è intervenuta Legambiente, per la quale si tratta di un "segnale positivo per recuperare la fiducia dei cittadini".

"E’ positivo che il Ministro dell’Ambiente si schieri in favore degli incentivi per gli interventi di risparmio energetico in edilizia – ha detto il presidente di Legambiente Vittorio Cogliati Dezza – L’abolizione della misura che prevede detrazioni fiscali del 55% sugli interventi di efficienza energetica ha già causato troppi danni: il solo annuncio, ha stimato l’Unione nazionale dei costruttori di serramenti e leghe, avrebbe già prodotto un danno potenziale di 600 milioni di euro per l’intero comparto edilizio e di 216 milioni per quello dei serramenti". Si tratta di un tema sul quale è in gioco "la fiducia dei cittadini" e dal quale dipende la sfida energetica e climatica: "E’ noto da tempo – conclude Cogliati Dezza – che il settore edilizio è uno tra i più energivori e convincere gli italiani a fare interventi per abitazioni dove si consuma meno energia e si vive meglio, è senza dubbio la strada da percorrere".

Comments are closed.