ENERGIA. Realacci propone conferenza nazionale. Il sostegno di Federconsumatori

"Indire da subito la conferenza nazionale sull’energia". E’ questa la proposta di Ermete Realacci, presidente dell’VIII Commissione della Camera (Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici) per "dare maggiore forza alle politiche del settore". Parere ampiamento condiviso da Federconsumatori: "Su una materia così rilevante per lo sviluppo economico ed il benessere delle famiglie non vi è tempo da perdere e – afferma Rosario trafiletti, presidente dell’associazione – è essenziale che il governo del paese, anche alla luce di quanto avviene nello scenario politico e in quello specifico economico a livello internazionale, debba farsi promotore di un impegno più massiccio, più puntuale e più determinato da parte dell’Europa.

In particolare, l’associazione propone:

  • Un serio piano di agevolazioni per investimenti in energie alternative: dal fotovoltaico, ai biocarburanti all’idrogeno.
  • Una nuova politica di scambio con i paesi produttori, che non si basi esclusivamente su aspetti finanziari ma attraverso accordi commerciali e tecnologici di sviluppo dei paesi interessati.
  • Una politica di diversificazione delle fonti di approvigionamento attraverso una implementazione delle importazioni di gas naturale aumentando capacità di trasporto dei gasdotti e costruzione di rigasificatori.
  • Perseguire i pagamenti delle materie prime in euro per evitare speculazioni sempre presenti nel cambio delle monete.

Secondo Federconsumatori l’Italia può aggiungere a questi indirizzi di fondo anche processi non solo di risparmio energetico ma anche di razionalizzazione dei sistemi di distribuzione dei carburanti. "A tale scopo – sottolinea l’associazione – è necessario superare inefficienze e duplicazioni, razionalizzare la rete di distribuzione; aprire la vendita dei carburanti nella grande distribuzione; eliminare tutte le incentivazioni di vendita attraverso inutili gadgets (orologini di plastica, ombrellini di plastica ed altro inutile materiale ecc).

 

Comments are closed.