ENERGIA. Rete Elettrica: “Nel 2006 in aumento i consumi elettrici (+2,2%)”

In aumento del 2,2%, nel 2006 rispetto all’anno precedente, i consumi elettrici italiani, che nel dicembre scorso hanno sperimentato un incremento dello 0,4% rispetto allo stesso mese del 2005. Lo rileva Terna (Rete Elettrica Nazionale S.p.A.) che ha oggi pubblicato i primi dati provvisori sui consumi di energia elettrica nel 2006.

Secondo la società complice della crescita debole di dicembre è il clima mite (temperatura media mensile superiore di 2,4 gradi rispetto a dicembre 2005) e con due giorni lavorativi in meno (18 contro 20). Il totale dell’energia richiesta è stato di 28,3 miliardi di kilowattora. Se si volesse confrontare la domanda di dicembre 2006 con quella di dicembre 2005 a parità di temperature e calendario, la variazione si attesterebbe su un +3,2%.

Dall’analisi emerge che a livello territoriale la domanda di dicembre 2006 è risultata non omogenea: +1,4% al Nord, +0,3% al Centro, -1,7% al Sud. I 28,3 miliardi di kWh richiesti nel mese di riferimento sono distribuiti per il 45,6% al Nord, per il 29,1% al Centro e per il 25,3% al Sud.

Nel mese di dicembre 2006 il fabbisogno italiano di energia elettrica è stato coperto per l’84,8% con la produzione nazionale e per il restante 15,2% dal saldo tra le importazioni e le esportazioni. In particolare, la produzione nazionale netta (24,7 miliardi di kilowattora) è diminuita del 6% rispetto al corrispondente mese del 2005; sono risultate in calo la produzione termoelettrica (-5,7%), idroelettrica (-5,6%) ed eolica (-36,9%), mentre la produzione geotermoelettrica ha registrato un aumento dello 0,4%.

 

Comments are closed.