ENERGIA. Si apre domenica a Roma l’International Energy Forum

Si apre domenica 20 l’International Energy Forum. Giunto alla sua undicesima edizione, il Forum organizzato da Micromegas riunirà nella Capitale tutti i big dell’energia per fare il punto della situazione energetica mondiale. Lo riferisce il Ministero dello Sviluppo economico in una nota.

Quattro le questioni fondamentali al centro dei lavori: come garantire una adeguata disponibilità di risorse energetiche; come assicurare sufficienti investimenti infrastrutturali; quali sono le ricette per puntare a un futuro sostenibile, con particolare riferimento all’ambiente; come garantire la sicurezza degli approvvigionamenti e il dialogo tra Paesi produttori e Paesi consumatori.

Molte le personalità di spicco che prenderanno parte al Forum, dove saranno accolte dal presidente del Consiglio Romano Prodi, dal ministro degli Esteri Massimo D’Alema e dal ministro dello Sviluppo economico, Pierluigi Bersani. Al Cavalieri Hilton di Roma arriveranno i ministri dell’Energia dei grandi Paesi produttori come quello degli Emirati Arabi Mohamed Bin Dhaen Al-Hamili, del Qatar Abdallah Bin Hamad Al-Attiyah, dell’Arabia Saudita Ali Al-Naimi, della Federazione russa Viktor Khristenko e del Venezuela Rafael Ramirez Carreno.

L’evento prenderà il via domenica con i lavori dell’International Business Forum (IEBF), al quale parteciperanno i numeri uno delle major petrolifere ed energetiche del mondo. Lunedì sarà invece il turno dei ministri, che si concentreranno sulla valorizzazione della disponibilità delle risorse energetiche e sulle garanzie per gli investimenti energetici. Al centro del tavolo martedì il percorso per un futuro sostenibile e una sessione intitolata "Lo IEFS per la sicurezza energetica globale e il dialogo", in cui si discuterà di come migliorare la cooperazione tra Paesi produttori e consumatori e l’informazione e la divulgazione dei dati del settore energetico per una maggiore stabilità del mercato.

"L’Italia – ha ricordato il ministro Bersani in occasione della presentazione dell’avvenimento – ha portato avanti negli ultimi due anni una straordinaria attività di rapporti e accordi internazionali per assicurare la sicurezza energetica del Paese e in questo ambito è necessario sostenere un’organizzazione come l’International Energy Forum che può stimolare la cooperazione tra paesi produttori e paesi consumatori finalizzata a rendere più trasparente ed efficace il mercato energetico”.

 

Comments are closed.