ENERGIA. Terna presenta 10 progetti eco compatibili

Un miliardo di euro per la realizzazione di 10 nuovi progetti a sviluppo sostenibile. È questa la somma destinata da Terna a razionalizzare e sviluppare in modo compatibile con l’ambiente la rete elettrica ad alta tensione in Italia, attraverso lo smantellamento di oltre 1.200 km di linee elettriche e tralicci obsoleti e la costruzione di 450 km di nuovi elettrodotti ad alta tecnologia. "I 10 Progetti per uno sviluppo sostenibile" sono stati presentati oggi da Terna e saranno avviati entro il 2007 e interessano 11 Regioni: Lombardia, Piemonte, Veneto, Umbria, Abruzzo, Toscana, Lazio, Campania, Basilicata, Calabria, Sicilia.

Oltre alla demolizione di 4.800 tralicci dell’alta tensione, di cui 161 in cemento armato, gli interventi programmati da Terna consentiranno lo svincolo di circa 4.000 ettari di terreno non più soggetti a servitù e il recupero di notevoli quantità di materiale di costruzione (acciaio, vetro, alluminio, ecc.) per un totale di oltre 60 mila tonnellate, pari al peso di circa 10 Tour Eiffel. Gli interventi sulla rete elettrica produrranno inoltre un sensibile incremento della produzione di energia verde, consentendo la connessione di nuovi impianti eolici per circa 1.000 MW. Da ultimo, migliorerà la qualità del servizio elettrico per famiglie e imprese: a regime si avrà infatti una riduzione delle perdite tecniche di rete per circa 300 milioni di kilowattora, pari al consumo annuo di 100.000 famiglie.

Comments are closed.