ENERGIA. Terremoto, Enel: non pagare fatture emesse per sbaglio

A causa di un problema tecnico, Enel Energia ha erroneamente emesso fatture relative alle utenze gas ed alcune elettriche per i clienti dei comuni abruzzesi interessati dal terremoto del 6 aprile. Lo comunica la stessa Azienda che invita i clienti ad ignorare la richiesta di pagamento, in quanto ogni bolletta verrà annullata attraverso l’emissione di una nuova bolletta, sempre per lo stesso periodo, negativa e di pari importo.

Nell’eventualità – spiega ancora Enel Energia – che il cliente abbia attiva la domiciliazione bancaria o postale, essendo il flusso verso gli istituti di credito automatico, Enel Energia realizzera’ due operazioni sul conto corrente del cliente: l’addebito della bolletta erroneamente emessa e il successivo riaccredito di pari importo.

Qualora – conclude l’Azienda – il cliente avesse provveduto al pagamento tramite bollettino postale o altre modalità, ad eccezione della domiciliazione già trattata al precedente punto , è pregato di contattare il nostro servizio clienti 800900860 per concordare le modalità di rimborso dell’importo versato.

Comments are closed.