ENERGIA. Unione Petrolifera: stabili ad aprile i consumi italiani

Restano stabili ad aprile i consumi petroliferi italiani che sono ammontati a 6,4 milioni di tonnellate, con un aumento dello 0,1% (+6.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2006. Lo afferma l’Unione Petrolifera che precisa: I prodotti autotrazione, favoriti da un giorno di consegna in più, hanno evidenziato le seguenti dinamiche: la benzina nel complesso ha mostrato un calo del 4,4% (-46.000 tonnellate) con l’extra-rete cresciuta dell’8,7% mentre il gasolio autotrazione ha evidenziato un incremento del 5,2% (+101.000 tonnellate), con la sola rete in progresso del 5,9% (+75.000 tonnellate).

Nel mese considerato le immatricolazioni di autovetture nuove sono salite del 9,6% con quelle diesel che hanno rappresentato il 53,2% del totale. I volumi immessi al consumo nel mese di aprile sono stati pari a 1 milione di tonnellate (benzina auto), 2,1 milioni di tonnellate (gasolio auto) e 0,3 (oli combustibili).

La domanda totale di carburanti (benzina + gasolio ) del mese di aprile è risultata pari a circa 3 milioni di tonnellate, con un incremento dell’1,8% rispetto allo stesso mese del 2006. Nel primo quadrimestre dell’anno i consumi sono stati invece pari a poco più di 26,7 milioni di tonnellate, con una diminuzione del 9,5% (-2.812.000 tonnellate) rispetto allo stesso periodo del 2006. L’olio combustibile impiegato nella termoelettrica ha mostrato un arretramento del 62,1% (-1.879.000 tonnellate), di cui circa l’80,3% ha riguardato il Btz.

Per quanto riguarda i soli carburanti (benzina + gasolio), nei primi quattro mesi dell’anno si è assistito ad un lievissimo aumento pari allo 0,1% (+14.000 tonnellate).
Le nuove immatricolazioni di autovetture sono risultate in aumento del 5,4%, con quelle diesel a coprire il 55,2% del totale.

Comments are closed.