ENERGIA. WWF: Europa del 2050 potrebbe avere elettricità tutta rinnovabile

Un’Europa con un sistema elettrico generato al 100% da fonti rinnovabili entro il 2050 è possibile, e la fornitura sarebbe solo del 5-10% più cara rispetto di altri percorsi a basso livello di carbonio, e priva dei rischi dell’energia nucleare e dei combustibili fossili: è quanto annuncia il WWF in riferimento al Rapporto dell’istituto di ricerca economica McKinsey, che analizza le varie opzioni per un sistema energetico ‘carbon-free’ del vecchio continente. "Il nuovo sistema – afferma il WWF – è attuabile e affidabile tanto quello attuale, e ridurrebbe i costi che l’Europa deve sostenere per l’importazione dei combustibili fossili".

Lo studio (disponibile al link: http://www.roadmap2050.eu) è stato commissionato dall’European Climate Foundation. "Arriva una conferma inconfutabile alla nostra visione di un’energia rinnovabile al 100% per l’Europa del 2050, associata a forti investimenti per l’efficienza energetica alla riduzione dei consumi energetici – ha dichiarato Mariagrazia Midulla, responsabile Clima ed Energia del WWF Italia – l’Unione Europea deve ora mettersi al lavoro e pianificare la sua strategia a lungo termine sulle fonti rinnovabili. Questo farebbe bene al clima, ci porrebbe fuori dai rischi legati all’energia nucleare e alla dipendenza dalle fonti fossili, ci garantirebbe l’autonomia energetica e garantirebbe un percorso energetico più efficace e accettabile dal punto di vista della sostenibilità".

Comments are closed.