ETICHETTATURA. Calabria, MDC: ignorata normativa nazionale e comunitaria

Secondo l’ultimo monitoraggio effettuato dal Movimento Difesa del Cittadino di Catanzaro sull’etichettatura dei prodotti ortofrutta e pesce fresco, la Calabria è la regione meno virtuosa in tal senso. Nessuno dei banchi monitorati, infatti, è risultato essere in regola. Per essere in regola con la normativa nazionale e comunitaria, è obbligatorio indicare in etichetta:

  • prodotti ortofrutticoli: varietà, origine, categoria;
  • pesce fresco: denominazione della specie, metodo di produzione, provenienza, prezzo.

"A differenza della stampa, televisioni e siti web nazionali, che sulla consapevolezza dei consumatori sono quotidianamente presenti, risulta sconcertante la disattenzione della Regione Calabria e delle Amministrazioni Locali" denuncia l’Associazione in una nota che aggiunge: "Il semplice percorso fra i banchi dei mercati rionali conferma l’assoluta inadempienza dei commercianti e l’assenza totale dei controlli".

I banchi di ortofrutta passati in rassegna sono 344, 12 quelli del pesce.

Comments are closed.