EUROPA. 15 i progetti europei vincitori dei premi per l’apprendimento permanente 2008

Consegnati oggi, nella città di Lubiana, i premi europei per l’apprendimento permanente del 2008: 15 i progetti eccellenti realizzati con l’aiuto finanziario dell’Ue; tra questi c’è un’iniziativa italiana. Quest’anno particolare attenzione è stata data alle azioni per la mobilità di docenti e formatori, dirette a migliorare la "qualità nella mobilità". I vincitori, premiati dal Commissario Ue responsabile per l’istruzione, la formazione, la cultura e la gioventù, Jan Figel e dal ministro sloveno dell’istruzione e dello sport, Milan Zver, provengono da 13 Stati membri.

Le iniziative hanno mostrato quanto la mobilità possa allargare gli orizzonti, migliorare le competenze ed aprire nuove prospettive. Questi grandi successi europei si sono visti decretare l’oro, l’argento o il bronzo per azioni di mobilità in una delle cinque categorie seguenti: Comenius per l’istruzione scolastica, Leonardo da Vinci per l’istruzione e la formazione professionale, Erasmus per l’istruzione superiore, Grundtvig per l’istruzione degli adulti, "Lingue" per l’insegnamento delle lingue. Quest’anno, un’attenzione particolare è stata data alle azioni per la mobilità di docenti e formatori.

L’oro è andato ai cinque progetti seguenti: un partenariato tra una scuola lettone ed una scuola ceca nel cui ambito gli allievi hanno tradotto canzoni nella lingua del Paese partner e le hanno cantate insieme; i programmi intensivi dell’Instituto Politécnico di Tomar (Portogallo) e delle sue università partner; un programma di scambio di personale tra un prestatore danese di servizi anti-incendio ed il suo partner britannico; un corso di formazione sulla diversità religiosa e sulla lotta contro la discriminazione coordinato dal Centre Européen Juif d’Information di Bruxelles; Lingu@net Europa Plus, un progetto londinese che orienta i discenti nella scelta di oltre 3.700 risorse per l’apprendimento in linea.

La mobilità rimarrà al cuore del Lifelong Learning Programme, il programma faro dell’Unione europea per il finanziamento di progetti nel settore dell’istruzione e della formazione. Già adesso sono previste nuove azioni per gli anni futuri:

  • Comenius Regio è una nuova azione dedicata a partenariati tra autorità scolastiche locali e regionali, che sarà avviata nel 2009;
  • dal 2010 l’azione "mobilità individuale studenti Comenius" permetterà ad allievi della scuola secondaria di passare da tre mesi ad un anno scolastico completo in una scuola partner all’estero;
  • inoltre, nuovi tipi di mobilità saranno possibili anche nel quadro del programma per l’istruzione degli adulti Grundtvig.

 

Comments are closed.