EUROPA. Commissione Ue monitora le aree protette in Africa contro la perdita di biodiversità

La Commissione europea ha messo a punto un nuovo strumento di informazione on line che dovrà monitorare l’evoluzione degli incendi, della vegetazione e delle precipitazioni delle 741 aree protette dell’Africa. Il sistema, gestito dal servizio scientifico interno della Commissione, si chiama "The Assessment of African Protected Areas" (Valutazione delle Aree Protette Africane) e ha l’obiettivo di aiutare le nazioni africane a raggiungere l’obiettivo di riduzione della perdita della biodiversità entro il 2010. Questo impegno è stato preso dai Capi di Stato e di governo dell’Ue nel 2001 per ripristinare gli habitat e i sistemi naturali.

In Africa ci sono molte specie pregiate ed ecosistemi naturali importanti per il pianeta; grazie alla tecnologia satellitare i gestori delle riserve naturali potranno confrontare la crescita della vegetazione o della pluviometria in un dato momento con le medie stagionali. I servizi naturalistici e le organizzazioni non governative operanti in Africa hanno accolto con favore questo sistema, che consente loro di osservare i fenomeni in atto in numerose aree protette.

La Valutazione delle Aree Protette Africane si trova cliccando qui

Comments are closed.