EUROPA. Commissione nomina gruppi di esperti per migliorare la disciplina dei fondi di investimento

La Commissione europea ha nominato i membri di due gruppi di esperti che avranno il compito di studiare il modo per migliorare la disciplina dei fondi di investimento nell’Ue. La creazione dei due gruppi è stata proposta nel Libro verde sui fondi di investimento pubblicato nel luglio 2005 e, in dicembre, la Commissione ha invitato le associazioni professionali europee a proporre i loro candidati.

"Il Libro verde – ha affermato Charlie McCreevy, commissario responsabile del mercato interno e dei servizi – ha suscitato un dibattito molto costruttivo sulle future priorità nel settore dei fondi di investimento. E’ venuto il momento di passare all’azione. Il gruppo di esperti sull’efficienza del mercato ci aiuterà a trovare le soluzioni adatte ad eliminare alcuni dei principali ostacoli alla realizzazione di un mercato unico dei fondi di investimento efficiente e competitivo, mentre il gruppo di esperti sui fondi di investimento alternativi ci permetterà di prendere il polso delle ambizioni europee in questo settore in forte crescita. Grazie al sostegno dei professionisti del settore a livello europeo e delle altre parti interessate abbiamo potuto nominare come membri di questi gruppi esperti di alto livello. Sono convinto che porteranno un contributo decisivo al miglioramento della disciplina del settore europeo dei fondi di investimento".

In particolare, i due gruppi terranno diverse riunioni da qui al mese di giugno e per quella data presenteranno le loro conclusioni, che saranno oggetto di discussione con le autorità di regolamentazione e le altre parti interessate, in modo da valutare tutte le raccomandazioni formulate tenendo conto nella misura più ampia possibile dell’interesse pubblico. I rapporti dei gruppi di esperti e i commenti espressi in merito serviranno per redigere il Libro bianco sui fondi di investimento e la relativa valutazione di impatto, che la Commissione dovrebbe pubblicare nell’ottobre 2006.

Comments are closed.