EUROPA. La Commissione lancia il registro on line dei lobbyisti

I rappresentanti delle lobbies dovranno dire chi sono e quali obiettivi seguono e sottoscrivere il codice di condotta che precisa gli obiettivi generali, come apertura, onestà e integrità, a cui deve ispirarsi la rappresentanza di interessi – o lobbying. La Commissione europea ha infatti lanciato oggi il registro on line dei rappresentanti di interesse, i lobbyisti, al quale sono invitati a iscriversi tutti coloro che cercano di influire sui processi decisionali delle istituzioni europee e sulla formulazione delle politiche Ue.

Le organizzazioni che si iscrivono nel registro, multilingue e accessibile on line, dovranno dunque specificare chi sono, qual è la loro missione e a quali settori politici sono interessate. Potranno illustrare le principali attività e dovranno fornire informazioni finanziarie. I lobbyisti dovranno inoltre sottoscrivere il codice di condotta adottato dalla Commissione europea.

"L’attività di rappresentanza di interessi è un’attività necessaria e in crescita e la sua regolamentazione è ineludibile – ha dichiarato il Vicepresidente della Commissione Siim Kallas – Sono lieto di constatare che il settore concorda e che ha segnalato la sua disponibilità a tutelare la propria reputazione e ad aiutarci a preservare la legittimità dei nostri rapporti reciproci. Iscrivendosi ora nel registro della Commissione, i rappresentanti di interessi che operano in buona fede hanno un’opportunità unica di dimostrare il loro impegno concreto".

Comments are closed.