EUROPA. La Commissione propone una maggiore educazione finanziaria

La Commissione europea ha adottato una comunicazione sull’educazione finanziaria sulla necessità di rafforzare la capacità degli europei di comprendere e utilizzare i prodotti e i servizi finanziari. Il miglioramento dell’informazione finanziaria è di grande interesse per i consumatori, l’economia e la società. La Commissione enuncia un certo numero di principi fondamentali destinati a guidare i responsabili dell’educazione finanziaria e enuncia delle iniziative concrete.

Charlie McCreevy, membro della Commissione europea responsabile del mercato interno e dei servizi, ha dichiarato: "Troppi consumatori non hanno alcuna conoscenza dei prodotti e dei servizi finanziari. Non scelgono i prodotti che meglio rispondono ai loro bisogni e ignorano l’anticipazione finanziaria. L’educazione finanziaria è essenziale per aiutare i cittadini a prendere delle decisioni finanziarie più oculate. Incoraggio vivamente gli Stati membri, le organizzazioni dei consumatori, il settore finanziario e tutte le parti interessate a prendere delle misure per formare meglio il cittadino nelle materie finanziarie. La Commissione europea giocherà il suo ruolo".

La comunicazione della Commissionedefinisce un insieme di principi di base destinati a fornire degli orientamenti ai fornitori di educazione finanziaria ispirando delle pratiche migliori delle attuali. La Commissione pubblicherà una base dati sui programmi di educazione finanziaria e perfezionerà Dolceta, lo strumento di formazione in linea, che aiuta gli insegnanti a integrare le materie finanziarie nei programmi di studio. L’educazione finanziaria non deve essere considerata come l’unico rimedio all’asimmetria dell’informazione tra i consumatori e i fornitori di servizi, ma come il completamento di una protezione adeguata dei consumatori e di un comportamento responsabile dei prestatori dei servizi finanziari.
Oggi vengono pubblicati anche i risultati di uno studio sui programmi e la ricerca in materia di cultura finanziaria nell’UE27, realizzato per conto della Commissione.

Comments are closed.