EUROPA. Meeting a Bruxelles contro la povertà e l’esclusione sociale

Circa 200 cittadini europei in prima linea nella lotta contro l’esclusione sociale si incontrano oggi e domani a Bruxelles per dialogare direttamente con i rappresentanti politici nazionali ed europei. "Circa 78 milioni di europei, di cui 19 milioni sono bambini, sono esposti al rischio di povertà" ha dichiarato il commissario Ue al lavoro, Vladimir Spidla. "Dobbiamo vegliare affinché il progresso economico vada a vantaggio anche delle persone che vivono a margine della società e contribuisca a rafforzare la coesione sociale. Questo evento – ha sottolineato Spidla – è unico poiché si confronta direttamente con le persone che vivono realmente in situazioni di povertà".

Il 16% della popolazione dell’Ue è esposta al rischio di povertà e il quadro di azione comunitario offre agli Stati membri la possibilità di coordinare politiche di inclusione sociale. Questa resta la chiave per sradicare la povertà in Europa entro il 2010, in accordo con la Strategia di Lisbona. Il Meeting dello scorso anno, sotto la Presidenza Tedesca, con la partecipazione di oltre 130 delegati dei 27 Stati membri e 97 rappresentanti delle autorità nazionali e comunitarie, ha evidenziato come il coinvolgimento delle parti direttamente interessate sia molto importante per stabilire le priorità e valutare i programmi d’azione.

Comments are closed.