EUROPA. Protesta di Greenpeace al Consiglio dei ministri di pesca e agricoltura

Il Consiglio dei ministri per la pesca e l’agricoltura, in programma in questi giorni a Bruxelles, è stato ostacolato dall’azione di protesta di oltre 200 attivisti di Greenpeace, provenienti da oltre 14 paesi europei, che hanno bloccato le entrate dell’edificio del Consiglio europeo, ammanettandosi ai cancelli. I ministri si riuniscono per prendere decisioni in merito alle quote massime di pesce che è possibile pescare per ogni Stato membro per il 2008 e la mobilitazione chiede che sia considerata anche la posizione dei ministri europei dell’Ambiente in difesa della biodiversità e del collasso economico.

Comments are closed.