EUROPA. Sono iniziate le Consultazioni Europee dei Cittadini

Dal 3 Dicembre 2008 e fino all’autunno 2009 si svolgerà in tutta Europa la seconda sessione del progetto delle "CONSULTAZIONI EUROPEE dei CITTADINI". Le Consultazioni sono il primo dibattito mai svolto a livello pan-europeo che coinvolga i cittadini dei 27 Stati Membri nella discussione sul futuro dell’Unione, superando i confini geografici e le barriere linguistiche. Al centro della discussione, le sfide chiave che si troverà ad affrontare l’Ue. Contemporaneamente alla corsa verso le elezioni Europee 2009, le ECC 2009 si focalizzeranno sulle tematiche attualmente di maggiore preoccupazione per i cittadini europei, sviluppate rispondendo alla domanda:
Prendere parte al dibattito è cosa semplicissima: basta connettersi al sito (www.consultazioni-europee-dei-cittadini.eu). L’idea di una consultazione europea è di un consorzio composto da più di 40 partner Europei indipendenti comprendente fondazioni, ONG, università e think-tanks.

Le Consultazioni sviluppano un vero dibattito europeo: dopo una fase di discussione on line su 27 siti web nazionali – che daranno ad un numero mai raggiunto prima di cittadini l’opportunità di essere coinvolti nel dibattito sul futuro dell’Europa nella propria lingua – 1500 cittadini saranno riuniti in 27 eventi nazionali simultanei ed interconnessi e metteranno insieme una lista di idee e proposte concrete da presentare i policy-makers.

Tale processo si sviluppa poi proprio nel periodo precedente alle elezioni europee, di cui, secondo l’eurobarometro (EB69) di ottobre, quasi il 70% per cento degli italiani dichiara di non esserne al corrente.

La domanda da cui tutte le riflessioni partiranno è questa: "Che cosa può fare l’Unione Europea per costruire il nostro futuro sociale ed economico in un mondo globalizzato?" Da qui si svilupperà il dibattito on line e a questa domanda risponderanno le raccomandazioni elaborate.

Comments are closed.