EUROPA. Un bus per incoraggiare la mobilità dei lavoratori

Un coloratissimo autobus di 15 metri. Questo il mezzo di trasporto che l’Unione Europea ha scelto per promuovere la mobilità dei lavoratori nell’Ue. Il bus da oggi fino al 19 ottobre compirà un giro attraverso l’Europa toccando nove città, tra cui Milano, per presentare tutte le offerte di lavoro consultabili su un apposito portale e per incoraggiare i cittadini a vivere e lavorare in un altro paese dell’Unione europea.

L’iniziativa, decisa in occasione dell’anno europeo della mobilità – ha spiegato il commissario Ue al lavoro Vladimir Spidla – consentirà a migliaia di persone di poter consultare nella loro lingua oltre un milione di offerte di lavoro. Il servizio è stato reso possibile grazie a una rete di oltre 750 consulenti di diverse città e regioni europee e permette di fornire indicazioni pratiche sulle opportunità di lavoro all’estero, ma anche sulle condizioni di vita del paese prescelto. La tourneè dell’autobus della mobilità parte oggi da Parigi per fare tappa a Kiel in Germania, quindi ad Helsinki, Riga, Varsavia, Praga, Pecs in Ungheria, Milano (il 16 ottobre) e per concludere a Bruxelles proprio davanti alla sede della Commissione europea. Ogni sosta sarà caratterizzata da una serie di iniziative legate alle mobilità dei lavoratori. Al viaggio dell’autobus, Bruxelles affianca anche la prima «Borsa europea dell’impiego» che vedrà una serie di manifestazioni dedicate anch’esse alla mobilità in più di 250 città europee nei giorni 29 e 30 settembre. Attualmente, ricorda la Commissione, solo il 2% degli europei vive e lavora in un paese dell’Ue diverso da quello di origine. Da due a tre milioni di posti in Europa non sono assegnati a causa della mancanza di una vera cultura della mobilità.

Per ulteriore informazioni clicca qui.

Comments are closed.