EUROPA. Vassiliou, la nuova commissaria Ue alla Salute

BRUXELLES. Androula Vassiliou sarà il nuovo commissario alla Salute della Ue. E’ stata designata dal governo di Cipro in sostituzione del concittadino Markos Kyprianou che ora fa il ministro degli Esteri. Il presidente della Commissione Ue ha dato il suo assenso. Ma ancora Androula non è entrata in funzione. Il Parlamento europeo voterà la fiducia durante la sessione plenaria del 9-10 aprile a Bruxelles. In caso positivo, la Vasilliou inizierà subito il suo mandato previsto sino alle prossime elezioni europee del giugno 2009.

La signora Vassiliou ha resistito bene ieri alle tre ore di serrata ‘interrogazione’ da parte degli europarlamentari della commissione Ambiente, Salute pubblica e sicurezza alimentare, rispondendo una per una alle circa 60 domande che le sono state poste. A un deputato che si dichiarava deluso delle sue risposte sul tabacco, la Vassiliou ha ricordato: "Sarà impossibile per me accontentare tutti".

Oltre ad aver annunciato la presentazione della direttiva sulle cure transfrontaliere per giugno, la commissaria ha sottolineato che la Dg Sanco ha intenzione di coinvolgere maggiormente nelle proprie politiche i giovani. Ma non solo. Ha anche annunciato l’avvio di un focus sullo studio delle malattie mentali, di cui si parlerà in un convegno già nei prossimi mesi.

Tra gli altri argomenti affrontati ci sono stati quelli relativi agli Ogm, i pesticidi, le pressioni Usa per rimuovere l’embargo Ue sul pollo americano disinfettato al cloro. A proposito dei i rapporti con l’Autorità europea di sicurezza alimentare, la commissaria ha detto "non esiterò a oppormi al loro parere se la Commissione Ue non sarà d’accordo, ma ricordiamoci che l’Efsa è un organo scientifico competente molto importante per l’Europa".

La signora Vassiliou non è comunque digiuna di politica e di affari europei. E’ un avvocato (si è laureata e specializzata in affari internazionali a Londra) ed è stata per due legislature membro del Parlamento cipriota dove si è occupata di questioni europee. E’ stata dal 2001 al 2006 vice presidente del Partito europeo dei liberaldemocratici (Eldr) e presidente del comitato femminile. Dal 2002 è presidente del Centro di oncologia di Cipro. Suo marito, George Vassihou, è stato presidente della Repubblica di Cipro dal 1988 al 1993, ed è stato poi capo negoziatore per l’accesso di Cipro alla Ue.

La speranza è che si possa creare un "fronte" consumatori-ambiente, formato dal commissario all’Ambiente Stavros Dimas con la collega responsabile dei Consumatori Maglena Kuneva. Uno schieramento da opporre a quello che viene definito il "fronte dell’industria" composto dai commissari all’Industria Gunter Verheugen, al Commercio Peter Mendelson e al Mercato Interno Charlie McCreevy.

Clicca qui per saperne di più

Comments are closed.