Elezioni Politiche 2006: il Vademecum per cittadini

Per le elezioni politiche si vota domenica 9 aprile 2006, dalle ore 8 alle ore 22, e lunedì 10 aprile 2006, dalle ore 7 alle ore 15. Il Portale Nazionale del Cittadino ha messo a punto un vademecum per i cittadini italiani ammessi a votare. In particolare, hanno diritto di voto i cittadini italiani iscritti nelle liste elettorali del proprio Comune che avranno compiuto: il 18° anno di età entro il 9 aprile 2006 (nati a tutto il 9 aprile 1988) per l’elezione della Camera dei Deputati; il 25° anno di età entro il 9 aprile 2006 (nati a tutto il 9 aprile 1981) per l’elezione del Senato della Repubblica.

Saranno 47.160.244, di cui 22.595.631 maschi e 24.564.613 femmine, i cittadini che eleggeranno i 618 deputati della Camera dei Deputati, mentre per il Senato della Repubblica sono 43.062.020, di cui 20.496.505 maschi e 22.565.515 femmine che eleggeranno 309 senatori. Le sezioni sono 60.977. Gli elettori della circoscrizione estero, sulla base dei dati dell’apposito elenco, sono 2.623.382 ed eleggeranno 12 deputati e 6 senatori.

Nuova legge elettorale, nuove regole. L’attuale disciplina della materia prevede, un sistema proporzionale con premio di maggioranza e soglie di sbarramento. Sia per l’elezione della Camera (scheda rosa) sia per l’elezione del Senato (scheda gialla), l’elettore esprime il voto tracciando con la matita un solo segno(esempio, una croce o una barra) nel riquadro che contiene il contrassegno della lista prescelta. E’ vietato scrivere sulla scheda il nominativo dei candidati e qualsiasi altra indicazione. Nella regione Valle d’Aosta (per la Camera e per il Senato) e nella regione Trentino-Alto Adige (per il solo Senato) l’elettore esprime il voto tracciando con la matita un solo segno (esempio, una croce o una barra) sul contrassegno del candidato prescelto o comunque nel rettangolo che lo contiene.

Il ministero dell’Interno ricorda inoltre che gli elettori, per poter esercitare il diritto di voto presso gli uffici elettorali di sezione nelle cui liste risultano iscritti, dovranno esibire, oltre ad un documento di riconoscimento, la tessera elettorale. Chi avesse smarrito la propria tessera potrà chiederne il duplicato agli uffici comunali, che a tal fine sono aperti nei cinque giorni antecedenti l’elezione (vale a dire da martedì al sabato), dalle 9 alle 19, mentre domenica e lunedì, giorni della votazione, per tutta la durata delle operazioni di voto. Gli elettori sono invitati a voler verificare sin d’ora se siano in possesso di tale documento, ed in mancanza a richiedere al più presto il rilascio del duplicato, evitando di concentrare tali richieste nei giorni della votazione.

Per saperne di più clicca qui.

 

Comments are closed.