FARMACI. Aifa, Guido Rasi proposto quale direttore dell’Agenzia

Guido Rasi nuovo direttore dell’AIFA. La nomina è stata proposta alla Conferenza Stato-Regioni dal ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi, d’intesa con il sottosegretario Fazio. Nel corso dell’incontro la Commissione di indagine sull’Agenzia Italiana del farmaco (AIFA) ha consegnato le proprie considerazioni conclusive: se l’attività dell’Agenzia nell’ambito del controllo della spesa farmaceutica è efficace le attività regolatorie e regisrative risultano carenti. Lo riferisce il Ministero del lavoro e della salute e delle Politiche Sociali in una nota.

In particolare, dalla relazione è emerso che tali carenze "sembrano essere dovute prevalentemente a ragioni strutturali, come l’eccessiva concentrazione delle funzioni in capo alla Direzione Generale e l’inadeguata distribuzione dei carichi di lavoro e degli incarichi di responsabilità".

In conclusione, la Commissione "fa ravvisare la necessità di una significativa revisione dell’architettura dell’AIFA, introducendo tra l’altro una chiara suddivisio". Inoltre, il Ministro Sacconi, di intesa con il Sottosegretario Fazio, ha proceduto a proporre secondo le procedure previste dalla legge, la nomina di un nuovo Direttore nella persona del Prof. Guido Rasi, professore ordinario di microbiologia, consigliere di amministrazione dell’Istituto Superiore di Sanità, dirigente di ricerca del Cnr e già coordinatore del Progetto interdipartimentale del farmaco della stessa istituzione.

Comments are closed.