FARMACI. Aifa: generici in crescita a fine 2008. Per MC sarebbe “un bene per il sistema sanitario”

Più 25% per il mercato dei farmaci generici alla fine del 2008. Sono le previsioni annunciate oggi da Nello Martini, direttore generale dell’Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa) al Forum Sanità Futura di Cernobbio (Como). Lo rende noto il Movimento Consumatori che commenta: "La rosea previsione enunciata oggi da Martini se si avverasse, ci vedrebbe più che soddisfatti".

"Il traguardo del 25% – afferma Rossella Miracapillo, responsabile dell’Osservatorio Farmaci & Salute dell’associazione – sarebbe importante perché siamo convinti che il generico sia una risorsa per il Sistema Sanitario Nazionale (ricordiamo che la Numesulide, di cui si vendono milioni di pezzi al giorno, costava circa 11,50 euro prima della scadenza del brevetto e oggi meno di 2,60 euro. Un risparmio di 8 euro a confezione che non ha potuto che fare molto bene alla razionalizzazione del SSN. Immaginando identico meccanismo per i must del settore, di cui sono attese le scadenze dei brevetti entro questo anno, ciò consentirà di mantenere questo sistema sanitario, da tanti denigrato ma che per noi è assolutamente da salvaguardare in quanto tra i migliori del mondo, anche se perfezionabile".

Comments are closed.