FARMACI. Assemblea Nazionale Federfarma: bene il no di Turco alla fascia C nella GDO

Si è svolta oggi l’Assemblea nazionale di Federfarma, la Federazione nazionale unitaria dei titolari di farmacia italiani. Nel corso della giornata il ministro della salute, Livia Turco si è impegnato a far cancellare, durante l’iter al Senato, l’emendamento approvato alla Camera che consentirebbe la vendita negli esercizi commerciali di tutti i farmaci non prescrivibili in regime di SSN, anche di quelli con obbligo di ricetta. Soddisfatta Federfarma che però annuncia che non cesserà di vigilare sull’attività parlamentare.

Durante l’assemblea si sono espressi contro la vendita fuori farmacia di qualunque farmaco che richieda la ricetta medica anche rappresentanti del mondo politico tra i quali il senatore Francesco Storace, ex ministro della salute, il senatore Cesare Cursi, vicepresidente della commissione Sanita’ al Senato e, per la maggioranza, l’onorevole Dorina Bianchi, vicepresidente della commissione affari sociali; l’esponente della Margherita ha sottolineato, in linea con il ministro Turco, che tale misura non fa parte delle liberalizzazioni volute dal governo. "Si allarga cos’ il fronte del no all’emendamento – ha affermato Giorgio Siri, presidente della federazione- che ha contato nei giorni scorsi in aggiunta alle prese di posizione di politici, la contrarietà dei medici Amedeo Bianco (FNOMCEO) e Giacomo Milillo (FIMMG), delle farmacie comunali (Assofarm e Cispel Toscana)".

Per Siri "l’approvazione di un emendamento di tale portata e così devastante disgregherebbe rapidamente il servizio farmaceutico come oggi lo conosciamo. Misura analoga non esiste in nessun altro paese europeo. Oltre alla cancellazione dell’emendamento chiediamo un tavolo di confronto unico con i ministeri della Salute e dello Sviluppo per individuare misure che migliorino il servizio e per evitare che la farmacia sia oggetto periodicamente di interventi non ragionati e irragionevoli. Per raggiungere la cancellazione dell’emendamento l’assemblea mi ha dato mandato di attuare tutte le iniziative che nelle prossime settimane si rendessero necessarie".

Comments are closed.