FARMACI. Federconsumatori denuncia mancata trasparenza sul prezzo dei medicinali da banco

Mancanza di trasparenza sui prezzi dei farmaci da banco e differenze fra il prezzo indicato sulla confezione e quello applicato: è quanto denuncia Federconsumatori che, sulla base di segnalazioni fatte dai cittadini, chiede un intervento di controllo. L’associazione ricorda le iniziative promosse in difesa della trasparenza del prezzo, come quella che prevede l’esposizione di liste dei prezzi dei farmaci più venduti nelle farmacie, parafarmacie e nei corner all’interno della grande distribuzione, per stabilire la convenienza dei prodotti attraverso la possibilità di un confronto fra esercizi diversi.

"Alla luce dei gravi episodi segnalatici, che vanno in tutt’altra direzione, chiediamo al Garante dei Prezzi, al Ministero della Sanità ed al Ministero delle Attività Produttive – segnala Federconsumatori – di avviare i necessari controlli per ripristinare la corretta applicazione dell’accordo e di aprire un confronto per trovare soluzioni che non danneggino il consumatore, a partire dal rispetto del criterio di trasparenza tra prezzo applicato e prezzo indicato sulla confezione di questi farmaci".

Comments are closed.