FARMACI. Firmata convenzione fra Alto Commissario e Aifa sulla lotta alla contraffazione

Rafforzare la cooperazione per prevenire e reprimere il traffico illecito dei farmaci contraffatti: è questo l’obiettivo della Convenzione fra l’Alto Commissario per la lotta alla contraffazione e l’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA). L’accordo permetterà di migliorare il coordinamento delle funzioni di sorveglianza svolte dall’Alto Commissario su un fenomeno che comporta rischi per la salute e danni alle imprese. La firma della Convenzione fra l’Alto Commissario Giovanni Kessler e il direttore Aifa Nello Martini è avvenuta nel corso del meeting internazionale della task force creata dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) e denominata ‘Impact’ (International Medical Products Anti Counterfeiting Task-Force), organizzato in questi giorni a Roma.

"Punto centrale dell’accordo – si legge in una nota Aifa – è il recepimento da parte dell’Alto Commissario di dati ed informazioni utili per l’assolvimento delle sue finalità istituzionali, che prevedono anche la costituzione di una banca dati per il monitoraggio del fenomeno, oggi in fase di realizzazione". Fra le priorità c’è quella di fronteggiare il traffico illecito di farmaci contraffatti su Internet e la collaborazione per le attività di informazione e sensibilizzazione dell’opinione pubblica sulla prevenzione e sui pericoli della contraffazione dei farmaci.

Comments are closed.