FARMACI. Ministero Salute: codice fiscale obbligatorio ma acquisto anche senza tessera

In farmacia è obbligatorio fornire il codice fiscale per detrarre la spesa di un farmaco ma questo può essere acquistato anche senza esibire la tessera sanitaria. È quanto sottolinea il Ministero della Salute in una nota stampa nella quale ricorda che dal primo gennaio è entrata in vigore la norma contenuta nella legge 296/2006 (Finanziaria 2007), che prevede la stampigliatura del codice fiscale dell’assistito sullo scontrino fiscale relativo all’acquisto di farmaci a pagamento o per la quota parte di ticket laddove previsti.

Sono stati segnalati, afferma il Ministero, casi di incertezza nell’applicazione della norma e in molte farmacie è stato richiesto al cliente di esibire la tessera sanitaria al momento dell’acquisto del farmaco: sulla tessera è infatti impresso il codice fiscale che può essere letto con facilità dal farmacista attraverso strumenti informatici che trasferiscono immediatamente il codice sullo scontrino. E dunque senza tessera sanitaria il farmacista deve trascrivere il codice a mano sullo scontrino. Il farmacista, precisa il Ministero della Salute, "è comunque tenuto a fornire il farmaco anche in caso di mancata esibizione della tessera sanitaria che, in ogni caso, si consiglia comunque di portare con sé al momento dell’acquisto per facilitare la corretta procedura di identificazione dell’assistito contribuendo ad un servizio più efficiente e veloce da parte della farmacia". La tessera sanitaria può essere richiesta direttamente telefonando al numero verde 800030070 oppure cliccando su www.agenziaentrate.gov.it.

Comments are closed.