FARMACI. Ritiro lotti di eparina in Germania. Aifa: nessun allarme in Italia

L’Agenzia Tedesca del Farmaco ha segnalato nei giorni scorsi casi di gravi reazioni a lotti di eparina ma nessuno dei lotti identificati in Germania è stato usato in Italia per la produzione dell’anticoagulante. È quanto comunica oggi l’Aifa, Agenzia italiana del farmaco, in una nota stampa.

"L’Agenzia Tedesca del Farmaco (BfArM) ha segnalato nei giorni scorsi casi di gravi reazioni avverse da lotti di eparina – comunica l’Aifa – Sulla base degli accertamenti compiuti dall’Agenzia Italiana del Farmaco e delle certificazioni prodotte dalle Aziende nessuno dei lotti identificati in Germania è stato utilizzato in Italia per la produzione di eparina. Inoltre nella Rete Nazionale di Farmacovigilanza non vi è stato un aumento delle segnalazioni di reazioni avverse da eparina". L’Agenzia assicura comunque che continuerà gli accertamenti e la vigilanza sui farmaci.

Comments are closed.