FINANZIARIA. CdM approva manovra, ecco le principali novità

Nella tarda serata di venerdì, 28 settembre, il Consiglio dei Ministri ha approvato all’unanimità, insieme a un decreto legge dall’effetto immediato, la finanziaria 2008: la manovra prevede riduzioni per i proprietari immobiliari e affittuari ma anche sgravi per le imprese e la tredicesima per i più poveri. Nel complesso si tratta di una manovra da 10,9 miliardi di euro cui si aggiunge un decreto legge da 7,5 miliardi.

Nel dettaglio, le principali novità:

IRES, IRAP E ICI: Sono state introdotte misure fiscali a vantaggio delle imprese. L’Ires (Imposta sul reddito delle società) a partire da gennaio si riduce di 5 punti passando dal 33 al 28% mentre l’Irap (Imposta regionale sulle attività produttive) scende dal 4,25% al 3,9%. Uno sconto sull’ICI (Imposta Comunale sugli Immobili) fino ad un massimo di 200 euro scatterà dal 2008 per chi ha un reddito inferiore a 50.000 euro. Duro il commento di Confedilizia che definisce la manovra "una Finanziaria di affossamento della proprietà diffusa e funzionale solo alle immobiliari esentasse, del grosso capitale o del mondo cooperativo".

AFFITTI: Gli affittuari potranno detrarre dall’IRPEF (Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche) una quota del canone d’affitto dell’abitazione principale. E’ però prevista una soglia di reddito (non si deve superare il reddito annuo di 15.493,71 euro per avere una detrazione di 300 euro mentre per i redditi fino a 30.987,41 lo sconto sarà di 150 euro).

CASE POPOLARI: Verrà finanziato nel limite di 550 milioni di euro, un programma per l’edilizia residenziale pubblica finalizzato al recupero e all’adattamento funzionale di alloggi degli ex IACP o dei Comuni

SICUREZZA: Prevista l’assuzione di 4 mila nuovi poliziotti per rafforzare le forze dell’ordine.

STAGE SEMESTRALE PER NEOLAUREATI DEL SUD: Previsto un finanziamento di 400 euro mensili per lo stage in favore di 30mila neolaureati del Sud. Un assengo anche per le imprese che trasformano lo stage in assunzione.

I COSTI DELLA POLITICA: Ridotti anche i costi della politica con limitazione del numero dei parlamentari il taglio del 10% dei rimborsi elettorali ai partiti.

BONUS IN TREDICESIMA: Previsto un assegno di 150 euro a persona per per coloro che hanno un reddito inferiore a 7500 euro. La somma andrà a beneficio di circa 12,5 milioni di persone. I dipendenti riceveranno il bonus con la tredicesima mentre gli autonomi scaricheranno l’importo nelle dichiarazione dei redditi. Positivo il commento della Uil Pensionati: "Già da questo inizio di ottobre – dichiara Silvano Miniati, segretario generale del Sindacato – si potranno vedere concretamente i primi benefici per i pensionati, frutto dell’accordo sul welfare tra Governo e sindacati. Altre novità positive per anziani e pensionati sono contenute nella prossima manovra finanziaria. È importante continuare in questa direzione".

IMMOBILI PUBBLICI: La manovra prevede una riduzione del 10% delle spese per l’affitto e la manutenzione di immobili pubblici.

PICCOLE IMPRESE: Prevista un’aliquota del 20% a forfait per le imprese che un fatturato inferiore ai 30mila euro.

EDITORIA: Saranno ridotte le agevolazioni tariffarie postali per l’editoria a partire dal 2008. I contributi saranno ridotti del 7%.

Comments are closed.