FINANZIARIA. Per co.co.co arriva detrazione oltre 1000 euro, novità per figli a carico e libri

Per i lavoratori co.co.co. o i dipendenti a tempo determinato ai quali non viene rinnovato il contratto arriva una detrazione Irpef ad hoc. Sarà di 1.380 euro, si applicherà a prescindere dal tempo di lavoro cumulato nel corso dell’ anno e servirà ad evitare che paghino più tasse anche se hanno redditi bassi. Lo prevede un emendamento del governo alla Finanziaria.

"E’ stato inoltre istituito un fondo con dotazione di 27 milioni di euro, destinato all’erogazione di contributi ai collaboratori coordinati e continuativi, compresi i collaboratori a progetto, per le spese documentate e sostenute entro il 31 dicembre 2007 per l’acquisto di un personal computer nuovo di fabbrica. Un decreto del ministro dell’Economia definirà modalità, limiti e criteri per l’attribuzione dei contributi.

Un altro emendamento prevede che per le famiglie con più di tre figli potranno considerarli a carico fino a 21 anni e percepire quindi gli assegni familiari. Attualmente la soglia è fissata a 18 anni. Gli assegni potranno però esser incassati fino a 21 anni se i figli sono studenti o se lavorano come apprendisti.

Inoltre un emendamento specifica che le detrazioni fiscali previste per i carichi di famiglia saranno estese anche ai "soggetti non residenti".

Nell’ambito delle agevolazioni per l’acquisto di libri di testo nella scuola è prevista "l’assegnazione, anche in comodato, dei libri di testo degli alunni, in possesso dei requisiti che adempiono l’obbligo scolastico".

Comments are closed.