FINANZIARIA. Regione Lazio, tra gli obiettivi l’azzeramento delle liste d’attesa entro il 2007

È stata approvata in seduta straordinaria la manovra finanziaria del 2007 dalla giunta regionale del Lazio e ammonta a 1.746 milioni di euro. Entro il 2010 la Regione Lazio si pone, dunque, come macro-obiettivi l’azzeramento del disavanzo regionale e la riduzione della pressione fiscale; come iniziative da raggiungere nel breve periodo entro il 2007, invece, sono numerose i punti da realizzare in tutti i settori di competenza della Regione: l’azzeramento delle liste d’attesa; incremento di 3 milioni di euro del fondo per il microcredito e stanziamento di 500mila euro per garantire l’accesso al credito alle Onlus che gestiscono servizi in convenzione con gli enti locali e contribuire alla formazione professionale e alla stabilizzazione dei lavoratori all’interno di cooperative e associazioni.

La manovra è composta, da 178 milioni di minori spese correnti (minori spese per gli assessorati, riorganizzazione delle società regionali, razionalizzazione degli enti), 780 milioni di maggiori entrate (Irpef e Irap, valorizzazione del patrimonio e adeguamento canoni) e 788 milioni di minori costi di produzione nella sanità. Parte di questa manovra, pari a 228 milioni nel 2007, è destinata a interventi per l’equità (politiche sociali, contrasto all’esclusione sociale, sostegno agli anziani) per complessivi 23 milioni nel 2007 e il resto al ripiano del debito pregresso.

 

Comments are closed.