FINANZIARIA. Ticket di 10 euro, Lombardia: “Presto ricorso alla Corte Costituzionale”

La Regione Lombardia ricorrerà alla Corte Costituzionale per eliminare l’articolo della Finanziaria che ha introdotto il ticket di 10 euro. Lo hanno fatto sapere il presidente Roberto Formigoni, e l’assessore alla Sanità, Alessandro Cè. "Non è vero che i cittadini lombardi pagano il ticket più alto d’Italia – ha precisato Formigoni – è vero invece che vi sono Regioni come Toscana, Emilia-Romagna e Veneto dove le prestazioni sanitarie sono più care che da noi".

Secondo Formigoni e Cè il ricorso alla Corte Costituzionale è l’unica strada per poter eliminare il ticket: "Non è in nostro potere farlo – hanno detto – perché il ticket ci è stato imputato dal Governo come una sorta di cambiale per coprire due dei tre miliardi in meno rispetto al fabbisogno previsto, stanziati dalla Finanziaria, anche se alla fine gli incassi per le Regioni saranno decisamente inferiori ai due miliardi".

Il presidente della Regione ha inoltre richiesto allo Stato di dare piena applicazione del federalismo fiscale. "Chiediamo che alle Regioni che sono in grado di farlo, e che lo chiedono – ha proseguito – venga attribuita la piena competenza della gestione economica e finanziaria della sanità. Naturalmente continuiamo a essere disponibili ad aiutare le Regioni bisognose in modo che possano garantire i Livelli Essenziali di Assistenza (LEA) ai loro cittadini, ma in maniera trasparente, così che sia chiaro a tutti in che misura ogni Regione contribuisce al Fondo di Solidarietà".

Comments are closed.