FISCO. 5 per mille, Consumatori lanciano appello al Parlamento: “Cancelli i tagli”

Consumatori in mobilitazione contro il taglio al 5 per mille. Federconsumatori e Adusbef lanciano un "appello al Parlamento, perché abbia un sussulto di responsabilità e cancelli questa misura vergognosa. In mancanza di ciò proporremo a tutte le Associazioni del Forum del Terzo Settore manifestazioni e presidi davanti al Ministero dell’Economia per fare in modo che una proposta tanto indegna non venga nemmeno sottoposta a discussione".

Sul piatto c’è infatti la previsione del maxiemendamento alla finanziaria che vorrebbe ridurre a 100 milioni il gettito del 5 per mille. Si tratta, affermano le due associazioni, dell’ennesimo taglio del Governo che avrebbe ripercussioni pesanti sul volontariato e sui cittadini che si rivolgono ai servizi e al sostegno delle Associazioni no-profit. Proseguono Federconsumatori e Adusbef: "La crisi ha messo in ginocchio migliaia di famiglie, facendo crescere la povertà ed i disagi di queste ultime. Di fronte a questa situazione, il Governo non solo non ha fatto nulla (se non peggiorare la situazione con una manovra economica iniqua e depressiva), ma, con questa operazione, taglierà i fondi alle Associazioni di volontariato, le uniche che hanno dato voce ed hanno assistito le famiglie in questo difficile momento. Una manovra inaccettabile e scandalosa, che contrasteremo con tutte le nostre forze. Non solo perché mette a rischio il ruolo e la sopravvivenza di migliaia di Associazioni, ma perché toglie ai cittadini la libertà di sostenere, in maniera limpida e trasparente, l’attività di chi ha deciso di dedicarsi agli altri".

Comments are closed.