FISCO. 5 per mille, premiato il volontariato

A beneficiare del 5 per mille anche quest’anno è stato il settore del volontariato premiato da 9.911.000 scelte. A seguire gli enti impegnati nella ricerca sanitaria con 2.586.937 preferenze espresse e quelli attivi nella ricerca scientifica, con 2.207.230 voti. L’Agenzia delle Entrate ha infatti pubblicato gli elenchi provvisori con le scelte dei contribuenti.

L’Associazione italiana per la ricerca sul cancro conquista il primo posto sia tra gli elenchi degli enti sanitari (199.990) che della ricerca scientifica (703.767). Per quanto riguarda gli enti di volontariato è l’Auser (Federazione nazionale delle associazioni Auser di volontaria) ad aver acquisito il numero maggiore di preferenze (256.860).

Per quanto riguarda le associazioni dei consumatori, a livello nazionale, i voti ottenuti sono stati 26.032. In particolare, Federconsumatori ha ottenuto 22.070 preferenze seguita da Adiconsum (2.268), Cittadinanzattiva (507), Adusbef (395), Codici (252), Unc (244), Movimento Difesa del Cittadino (171) e Movimento Consumatori (125).

Oltre il 55% dei contribuenti ha voluto destinare il proprio 5 per mille. Tutti i tre settori considerati (volontariato ricerca scientifica e sanitaria ) hanno visto aumentare le scelte in loro favore "anche se – fa notare l’Agenzia in una nota – non va sottovalutato che quest’anno sono stati esclusi dal beneficio i comuni che per l’anno di imposta 2005 avevano ottenuto circa 2.000.000 di voti".

I risultati sono ancora provvisori: mancano infatti all’appello le preferenze espresse mediante compilazione degli appositi schedini utilizzati sia dai contribuenti non tenuti all’obbligo della dichiarazione sia da quanti hanno fatto ricorso ai sostituti di imposta o ai canali di trasmissione di banche e poste. Si tratta di circa 700.000 scelte che ancora non sono pervenute all’Agenzia. Per gli enti del volontariato non è stata ancora operata la distinzione tra soggetti ammessi al beneficio e soggetti esclusi, in quanto sono ancora in corso, a cura delle Direzioni Regionali dell’Agenzia, le operazioni di validazione e controllo amministrativo delle dichiarazioni sostitutive.

Comments are closed.