FISCO. Affitti in nero, nuovo provvedimento dell’Agenzia delle Entrate

Tempi bui per chi affitta in nero! Da oggi a puntare il dito contro evasori più incalliti saranno anche gli enti locali che gestiscono la tassa per lo smaltimento dei rifiuti urbani. Il direttore dell”Agenzia delle Entrate Massimo Romano ha infatti definito un provvedimento che stabilisce termini, contenuti e modalità della comunicazione telematica attraverso la quale, in via esclusiva, i gestori del servizio di smaltimento dei rifiuti sono tenuti a trasmettere direttamente i dati da loro acquisiti all’Amministrazione fiscale. Lo riferisce in un comunicato l’Agenzia delle Entrate.

Le informazioni sulle singole unità immobiliari ottenute dai gestori del servizio di smaltimento rifiuti, che contengono anche i dati sui soggetti che risultano occupare o essere proprietari delle medesime, saranno confrontate con quelle messe a disposizione dall’Agenzia del Territorio e relative alle stesse unità. Nel caso in cui l’occupante/detentore e il proprietario non dovessero coincidere si procederà a verificare se si è effetivamente di fronte ad un caso di evasione e quindi ad un contratto d’affitto che necessita di apposita registrazione.

I soggetti obbligati all’invio della comunicazione telematica sono gli enti locali che gestiscono la tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani e le società loro concessionarie che gestiscono la Tariffa di Igiene ambientale. Questi devono inviare i dati richiesti esclusivamente in via telematica utilizzando il servizio Entratel e avvalendosi anche degli intermediari abilitati al servizio. Per quel che riguarda i termini, le comunicazioni relative all’anno 2007 vanno effettuate entro il 30 aprile 2008.

LINK: Il testo del provvedimento sul sito della Agenzia delle Entrate

Comments are closed.