FISCO. Agenzia Entrate: l’erede può vendere l’auto, ceduta dal defunto disabile, con l’Iva al 4%

Se a vendere un’auto di una persona disabile che è deceduta è l’erede del defunto, l’Iva che si applica è sempre quella agevolata del 4%. Per la cessione, dunque, non deve essere ricalcolata e versata l’imposta applicando l’aliquota ordinaria, poiché non si tratta di un’operazione a scopo elusivo. La rivendita del veicolo, infatti, è effettuata da una persona diversa da quella che l’aveva acquistato beneficiando dell’agevolazione.

Lo ha specificato l’Agenzia delle Entrate con la risoluzione 136/E. L’Agenzia chiarisce che non è pertanto applicabile la disposizione di natura antielusiva introdotta dalla Finanziaria 2007, secondo la quale "in caso di trasferimento a titolo oneroso o gratuito delle autovetture per le quali l’acquirente ha usufruito dei benefici fiscali prima del decorso del termine di due anni dall’acquisto, è dovuta la differenza fra l’imposta dovuta in assenza di agevolazioni e quella risultante dall’applicazione delle agevolazioni stesse".

 

Comments are closed.