FISCO. Agenzia Entrate: lotta a evasori “recidivi” e controlli su posizioni a rischio

Continua la campagna del recupero dell’evasione 2011 messa in campo dall’Agenzia delle Entrate. I risultati ottenuti nel 2010 confermano la strategia basata sull’analisi del rischio, che consente di concentrare i controlli solo dove ce n’è veramente bisogno. Grande attenzione al tutoraggio delle imprese, che coinvolge ben 2.000 grandi contribuenti e permette di verificare in anticipo le operazioni a rischio. In tema di accertamento sintetico saranno vagliate solo le posizioni, selezionate a livello locale, che tradiscono una forte differenza tra tenore di vita e reddito dichiarato. In linea generale, le ispezioni non devono mai protrarsi più del necessario nei casi in cui vengano rilevate solo violazioni formali.

Sono queste le linee strategiche contenute nella circolare n. 21/E di ieri, che traccia le linee guida dei controlli fiscali per quest’anno. In tema di riscossione si punta sullo stretto coordinamento con le società del gruppo Equitalia e sul dl n. 78/2010. In particolare, l’articolo 29 della norma prevede dal prossimo 1° luglio l’efficacia di titolo esecutivo degli avvisi d’accertamento.

 

Comments are closed.