FISCO. Agenzia Entrate risponde a Contribuenti.it: “Accuse infondate. Ecco il punto sui rimborsi”

In seguito alle affermazioni di Contribuenti.it circa presunti ritardi nell’erogazione dei rimborsi fiscali e i 25,9 miliardi di euro che lo Stato deve ai contribuenti italiani, l’Agenzia delle Entrate fa il punto della situazione.

Secondo l’Agenzia, i debiti per crediti d’imposta non prescritti e che non si trovano all’esame della Corte di Giustizia dell’Unione Europea, non superano i 15 miliardi di euro, rispetto agli oltre 40 degli Anni ’90. Inoltre, fa sapere l’Agenzia, nel corso del primo semestre 2006, sono stati già restituiti 1 miliardo 429 milioni di euro a circa un milione e mezzo di contribuenti e per quanto riguarda le imposte dirette, l’Amministrazione rimborsa ogni anno circa 2 milioni di cittadini, per un ammontare complessivo che va dai 500 milioni al miliardo di euro.

Inoltre, nel comunicato l’Agenzia delle Entrate aggiunge altre precisazioni:

  • quasi tutti i crediti Irpef di annualità anteriori al 1998 sono stati rimborsati;
  • per i pochi casi irrisolti e non interessati da processi tributari, è stato istituito il numero verde 800.100.645;
  • attraverso la linea telefonica dedicata sono già stati effettuati quasi 3mila pagamenti per un totale di circa 25 milioni di euro;
  • ogni anno vengono rimborsati automaticamente mediante il modello di dichiarazione 730 più di 4 miliardi e mezzo di euro;
  • nel 2006 sono in corso di erogazione crediti Irpeg per un ammontare di circa 600 milioni di euro;
  • i rimborsi Iva erogati alle imprese sono passati da 5.878 milioni di euro del 2002 ai 7.370 milioni di euro del 2005;
  • ad agosto 2006 sono stati già erogati 6.118 milioni di euro di rimborsi Iva alle imprese;
  • l’entità delle compensazioni dei crediti d’imposta attraverso il modello di versamento F24 ammonta per il 2005 a oltre 23 miliardi di euro;
  • al primo semestre 2006 le compensazioni già raggiungono i 15 miliardi di euro.

Comments are closed.