FISCO. Agenzia Entrate: successo crescente dei nuovi servizi telematici

Sono oltre 9 milioni i servizi erogati dagli uffici locali, in aumento del 7% rispetto al 2007. I servizi telematici sono, ovviamente, quelli che sono cresciuti di più: un aumento del 75% per l’utilizzo del cassetto fiscale e del 9% per i versamenti con F24 online. Sono i numeri che diffonde oggi l’Agenzia delle Entrate, ricordando le innovazioni con cui si è aperto il 2009, con l’introduzione di Unico Mini, delle Locazioni Web e del VoIP, nel segno della semplificazione del rapporto con il Fisco.

L’Unico Mini è una versione estremamente semplificata del Modello Unico PF, composta da solo 4 pagine, utilizzabile da circa 4 milioni di contribuenti che presentano situazioni reddituali più comuni e meno complesse.

Locazioni Web è il nuovo servizio che permette di registrare i contratti di locazione e pagare le relative imposte con pochi click dal proprio computer: sono già 400 i contratti registrati e 750 i pagamenti effettuati. Infine, l’introduzione del sistema VoIP rende il call center delle Entrate più efficiente con tempi d’attesa ridotti e meno costi.

Per quanto riguarda il "Fisco a portata di mouse", nel 2008 più di 37 milioni di dichiarazioni dei redditi sono state presentate telematicamente (+ 3,7% rispetto al 2007), 30 milioni di versamenti F24 sono stati effettuati in rete (+ 9%) e oltre 175mila contratti di locazione registrati on line, in leggero calo rispetto al 2007 a causa della flessione registrata nel mercato delle locazioni a fini commerciali, in particolare del leasing immobiliare.

Dunque successo immediato per i canali web dell’Amministrazione fiscale, Entratel e Fisconline, che facilitano gli adempimenti tributari e offrono informazioni e servizi in tempo reale a circa 1 milione e mezzo di utenti. Il primo è riservato agli intermediari, e nel 2008 ha visto oltre 10mila nuove registrazioni. Il secondo è a disposizione dei singoli contribuenti, e lo scorso anno sono stati circa 340mila i nuovi iscritti.

Una considerazione a parte merita il cassetto fiscale, il servizio che offre la possibilità agli utenti Entratel e Fisconline di consultare, direttamente da casa e in sicurezza, i dati fiscali in possesso dell’Agenzia. Il 2008, infatti, è stato un anno da record con 7 milioni di accessi, il 75% in più rispetto al 2007, in cui le consultazioni erano poco meno di 4 milioni.

E quando il contribuente chiama il Fisco risponde. Sfiorano, infatti, quota 130mila le correzioni di comunicazioni di irregolarità, gli interventi correttivi e gli sgravi su ruoli operati dai Cam. Sono stati questi, infatti, i principali servizi erogati dagli oltre 600 funzionari dei Centri di Assistenza Multicanale che rispondono alle domande e risolvono le problematiche fiscali di contribuenti e professionisti: nel 2008 il numero di chiamate, contatti e-mail e risposte via sms ha sfiorato quota 2 milioni, in calo rispetto al 2007, a dimostrazione che i processi di semplificazione in atto stanno producendo i risultati sperati. Sono stati in totale 1.909.434 i contribuenti che hanno contattato l’Agenzia, di cui circa un milione e mezzo via telefono attraverso il numero unico 848.800.444.

Al successo dei canali telefonico e telematico si accompagna quello del canale tradizionale di contatto con i front office dell’Amministrazione fiscale. Sono oltre 7,6 milioni, infatti, i contribuenti che hanno preferito confrontarsi faccia a faccia con i funzionari delle Entrate – il 4,6% in più rispetto al 2007 – recandosi in uno dei circa 400 uffici dislocati sul territorio nazionale. In particolare, sono stati oltre 9 milioni i servizi erogati – un più 7% rispetto all’anno precedente – tra cui quelli di maggior successo risultano essere l’assistenza su comunicazioni di irregolarità e cartelle di pagamento, la trasmissione telematica di Unico Persone fisiche, la compilazione delle dichiarazioni e la registrazione di atti.

Sono inoltre in aumento i contribuenti che hanno prenotato un appuntamento presso gli uffici delle Entrate, nel 2008 sono stati oltre un milione, il 2 % in più rispetto al 2007. Tra gli altri servizi svolti dai funzionari delle Entrate c’è l’invio delle comunicazioni ai contribuenti. Nel 2008 sono state oltre 11milioni le comunicazioni di regolarità, mentre sono state circa 4 milioni quelle di irregolarità che hanno consentito di incassare più di 1,2 miliardi di euro.

 

Comments are closed.