FISCO. Agenzia Entrate: tra i beni d’impresa rivalutabili anche impianti e macchinari fissi

Buone notizie per la rivalutazione dei beni di impresa: sono considerati immobili rivalutabili anche gli impianti e i macchinari infissi al suolo, che non possono essere facilmente rimossi e spostati senza alterarne la funzionalità originaria. Per qualificare correttamente il paniere dei beni immobili rivalutabili, infatti, occorre far riferimento all’articolo 812 del codice civile.

Possono beneficiare della rivalutazione anche le persone fisiche, esercenti attività d’impresa, che rientrano nel regime dei "minimi". E’ quanto chiarisce l’Agenzia delle Entrate con la circolare n. 22/E di oggi, alla luce delle novità introdotte dal Dl anticrisi, che consente di rivalutare i beni immobili delle imprese che non adottano i principi contabili internazionali nella redazione del bilancio.

Comments are closed.