FISCO. Agenzia delle Entrate a bordo della Nave della Legalità per parlare agli studenti

L’Agenzia delle Entrate si imbarca sulle Navi della Legalità perché "legalità vuol dire anche rispetto delle regole fiscali". L’Agenzia sarà infatti uno dei passeggeri delle due Navi della Legalità che salperanno domenica 22 maggio dai porti di Civitavecchia e Napoli con a bordo più di 2mila studenti. L’iniziativa, promossa dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e dalla "Fondazione Giovanni e Francesca Falcone", nasce con l’obiettivo di sensibilizzare i giovani di tutte le scuole d’Italia al rispetto delle leggi e all’importanza della giustizia. Quest’anno l’evento si inserisce nelle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia.

Durante il viaggio si svolgerà una tavola rotonda sulla legalità insieme a Piero Grasso, Procuratore Nazionale Antimafia. La mattina del 23 maggio le navi arriveranno a Palermo dove i naviganti saranno accolti da migliaia di studenti siciliani, insieme ai quali verrà celebrato l’anniversario della strage di Capaci. Nella stessa giornata i ragazzi saranno accompagnati nelle piazze del capoluogo siciliano che ospiteranno i Villaggi della legalità, coordinati dalle scuole palermitane. L’Agenzia delle Entrate sarà presente con un proprio stand nel Parco della Favorita. Con l’aiuto di "Pag e Tax" (cartoni animati per i bambini e due attori per i più grandi), i funzionari della Direzione regionale della Sicilia spiegheranno agli studenti come "chi paga le tasse ha tutto da guadagnare".

Comments are closed.