FISCO. Bonus famiglia, ecco i codici tributo

Il dl anticrisi ha previsto che nei casi in cui il bonus famiglia non è erogato dal sostituto d’imposta, il contribuente può richiederlo con la dichiarazione dei redditi e può utilizzare in compensazione, mediante F24, il credito per il bonus risultante da Unico persone fisiche 2009. Nel caso, invece, in cui il bonus famiglia o il bonus incapienti siano stati fruiti indebitamente da contribuenti, che non sono obbligati a presentare la dichiarazione dei redditi, dovranno essere utilizzati i codici tributo predisposti per la restituzione tramite modello F24 delle somme non spettanti. Una risoluzione dell’Agenzia delle Entrate (115/E) ha istituito i codici tributo per entrambi i casi.

La risoluzione istituisce anche il codice tributo per versare o compensare a seconda dei casi, sempre mediante F24, l’imposta sostitutiva dell’Irpef e delle addizionali regionali e comunali sui compensi accessori del reddito da lavoro dipendente, applicata in sede di dichiarazione Unico persone fisiche 2009.

I soggetti tenuti a versare o che possono compensare tramite il modello F24 devono utilizzare i seguenti codici:

► 6818 credito per il bonus straordinario famiglie;

► 4711 restituzione del bonus straordinario famiglie non spettante;

► 4700 restituzione bonus incapienti non spettante;

► 1816 imposta sostitutiva dell’Irpef e delle addizionali regionali e comunali sui compensi accessori del reddito da lavoro dipendente.

 

 

Comments are closed.